Coding in biblioteca - Mooc

Perché un Mooc sul coding?


L'iniziativa nasce grazie alla partecipazione coordinata di 22 reti, aderenti ad RdR, al bando 2021 del Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario del Ministero della Cultura.
Si tratta di una forma di cooperazione ormai consolidata in RdR e che anche quest'anno ha permesso alle reti di realizzare un progetto che consideriamo possa essere importante e stimolante per tutto il settore bibliotecario.

Rete delle Reti ritiene infatti che quello digitale sia un settore fondamentale, nel quale le biblioteche possono essere di supporto alle proprie comunità, per contribuire a ridurre il divario nelle competenze digitali, offrire a tutti pari opportunità in questo campo e diffonderne la cultura.

Per questo, in collaborazione con l'Università di Urbino, contribuiamo all'organizzazione di un Mooc (Massive Open Online Course) dedicato al coding in biblioteca.

Il corso, tenuto dal professor Bogliolo, docente di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni, sarà volto a fornire gli elementi teorici e pratici necessari per muoversi autonomamente e organizzare iniziative di questo tipo rivolte agli utenti delle proprie biblioteche, di qualsiasi età siano. E' quindi pensato specificamente per essere rivolto ai bibliotecari, nell'ottica di "formare il formatore".

Oltre alle informazioni reperibili qui e sulla pagina dedicata dell'Università di Urbino, il 20 gennaio alle ore 18.00 potrete seguire la diretta streaming della presentazione del corso, cliccando sul video qui a fianco -->




                           

20 gennaio ore 18.00
Segui in diretta la presentazione del corso

Il 20 gennaio, alle ore 18.00, sarà possibile seguire la diretta streaming della presentazione del corso, qui sotto e sul canale Youtube dedicato.

Programma:
- Introduzione di
Giuseppe De Righi, Presidente f.f. di Rete delle Reti
- Presentazione del corso:
Alessandro Bogliolo, Professore di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni e responsabile del Mooc
- La Rete delle Reti per il coding in biblioteca
Valeria Patregnani, Responsabile del Sistema Bibliotecario del Comune di Fano, Coordinamento di Rete delle Reti
- Interventi di:
Giovanni Arganese, Direzione generale Biblioteche e diritto d'autore, Ministero della Cultura
Rosa Maiello, Presidente nazionale AIB
Tiziana Cerrato, Referente del Coordinamento nazionale delle Reti di Biblioteche Scolastiche (CRBS)










Articolazione del corso


Il corso si divide in sei moduli, per un totale di 25 ore di lezione:

1. Introduzione
In questo modulo vengono proposte definizioni rigorose e operative di concetti fondamentali, quali Informazione, Digitale, Coding e Pensiero computazionale.

2. Principi di coding
Questo modulo ha lo scopo di richiamare in modo intuitivo principi base della programmazione che costituiscono il fondamento di ogni attività di coding e del ragionamento algoritmico: esecutore ideale, repertorio di istruzioni, sequenza di istruzioni, costrutti di ripetizione e di selezione, algoritmi.

3. Strumenti di coding
Panoramica sugli strumenti di coding unplugged, di programmazione visuale a blocchi e di robotica educativa.

4. Aspetti organizzativi
Focus sulla gestione degli spazi e delle risorse, sulla progettazione e sulla conduzione delle attività, sui destinatari, sulla comunicazione interna ed esterna, sulle collaborazioni, sulle opportunità di finanziamento e sulle campagne di alfabetizzazione e sensibilizzazione.

5. Attività di coding in biblioteca
Proposte operative di attività di coding da svolgere in biblioteca, sfruttando risorse esistenti e strumenti fai-da-te, con focus sulla codifica delle informazioni, sugli algoritmi di ricerca e ordinamento e sul gioco.

6. Buone pratiche
Presentazione e discussione di significative esperienze di successo di coding in biblioteca. Vengono presentati sia casi in cui il coding è l’oggetto dell’attività svolta, che casi in cui il coding è strumentale allo svolgimento di attività incentrate su altri argomenti.



                    


Come posso seguire il corso? 

1) E' necessario iscriversi, cliccando a questo link:   https://mooc.uniurb.it/moodle/course/view.php?id=472
Bisogna effettuare un login tramite Facebook, Google o Uniurb
o registrare nuove credenziali di accesso.
L'accesso tramite account serve per tenere traccia
delle proprie configurazioni e progressi,
migliorare l'esperienza d'uso e certificare i risultati.
E' possibile iscriversi in qualsiasi momento,
anche dopo l'inizio o la fine delle lezioni.

2) Le lezioni vengono erogate in diretta,
ma rimangono disponibili anche successivamente on demand,
per favorire la fruizione e permettere ad ognuno
di organizzarsi nella maniera più comoda ed efficace.


Attestazione di frequenza del corso 

Al completamento di tutte le attività  
(visione delle lezioni, partecipazione ai sondaggi e superamento dei test)
viene rilasciato un attestato dall'Università di Urbino.


Panoramica del corso